Le attrezzature
Merchandising

  INFO TE'
Tè Bianco

Il tè bianco, in assoluto il più naturale, si ottiene strappando i germogli prima che si schiudano, facendoli appassire per consentire l’evaporazione dell’umidità quindi seccandoli fino all’assunzione del tipico colore argenteo (silver tip), che conferiscono al tè un colore giallo paglierino ed in tazza un sapore delicatissimo.

Tè Verde

Nel tè verde le foglioline appena colte vengono seccate (esponendole al sole o ad aria calda per circa due ore) per bloccarne la fermentazione, quindi tostate in recipienti caldi o passate al vapore muovendole ripetutamente. Dopo 4/5 minuti, ancora mollicce, vengono arrotolate a formare delle palle, poste in recipienti da torrefazione, rimescolate, nuovamente arrotolate e lasciate a seccare. Dopo 1/2 ore le foglie, che hanno assunto il tipico colore verde, vengono setacciate e suddivise per dimensioni.
Il tè verde, giustamente considerata una delle bevande più salutari al mondo, presenta in tazza colori che spaziano dal giallo pallido al verde dorato; il suo gusto, molto aromatico e persistente, è spesso amarognolo ed erbaceo. Consigliato a qualsiasi ora del giorno per le sue virtù dissetanti e digestive, tranne la sera - a causa dell’elevato contenuto di vitamina C – si esprime ai auoi massimi livelli senza zucchero o latte aggiunti.

Tè Nero

Il tè nero, particolarmente apprezzato dai giovani per le sfumature di gusto che regala al palato, si classifica per “gradi” delle foglie ed a seconda del livello di fermentazione e dei processi di fabbricazione, Tra quelli a foglia intera, i più fini sono i F.O.P. o Flowery Orange Pekoe (Orange è un termine qualitativo introdotto dai mercanti olandesi e deriva dal nome che i Nassau presero quando divennero principi di Orange; Pekoe indica le gemme ancora lanuginose delle foglie), risultato della raccolta precoce del primo germoglio non ancora schiuso e della foglia successiva, finemente arrotolate nel senso della lunghezza. Più tips (estremità dei germogli) sono presenti più la qualità è raffinata: la bevanda non è forte ma molto aromatica, perfetta per il pomeriggio.

Tè Semi-fermentato (Oolong)

Il tè semi fermentato o oolong (dal cinese “drago nero”) è un tè intermedio tra il verde ed il nero in quanto subisce solo una parziale fermentazione; prodotto in Cina ed a Taiwan, le sue voluminose foglie intere e non arrotolate vengono raccolte tardivamente e lavorate facendole appassire alla luce solare. In seguito le foglie vengono agitate in cesti di bambù finchè i bordi si frantumano leggermente, quindi allargate e seccate finchè i bordi si ingialliscono avviando un processo di fermentazione. In Cina la fermentazione, contenuta intorno al 12/20%, viene interrotta dopo 1,5/2 ore per un infuso dal sapore legnoso e pallido; a Taiwan il processo di fermentazione, spinto al 60/70%, crea una bevanda più scura e ricca, dal gusto tipicamente occidentale. L’oolong è molto equilibrato in quanto più soave del tè nero e meno frescho e vegetale del tè verde; leggero e poco ricco di teina, accompagna i pasti ed in generale si addice a tutte le ore della giornata, ad eccezione della prima colazione.

Tè Scented

Durante la lavorazione il tè viene miscelato con fiori freschi affinchè ne tragga i delicati sentori.

Tè Aromatizzato

L’antica arte cinese di abbinare il tè con fiori, spezie ed aromi è stata ripresa ed ampliata in Europa da esperti tea blender, veri professionisti nella conoscenza del tè e delle materie prime da abbinare per creare combinazioni dal gusto bilanciato e suggestivo. In collaborazione con questi esperti La Tosteria ha creato le sue miscele di tè aromatizzato, giocando sull’ equilibrato connubio raggiunto da tè pregiati in abbinamento con aromi naturali e pezzetti di frutta. Le miscele di tè utilizzano come base ottimi tè cinesi, verdi e neri, sapientemente miscelati con aromi e fiori per regalare in tazza una bevanda gustosa ed equilibrata, molto apprezzata nel continente europeo.